AMREF ROMA, LUISS LEP E RADIOLUISS IN CAMPO PER LE VITTIME DEL TERREMOTO!

a cura di Francesco Vicino

 

Come anticipatovi durante la scorsa settimana, venerdì 18 Novembre alcuni studenti Luiss sono stati protagonisti di una simpatica iniziativa in nome della beneficienza, con lo scopo di raccogliere fondi a favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dalle tragedie causate dai recenti e numerosi sismi.

“AMREF Roma”, “Luiss LEP- Libertà è Partecipazione” e “RadioLuiss” hanno infatti organizzato un torneo (più correttamente un triangolare, ndr.) di Calcio a 6, tenutosi presso il Centro Sportivo Cristo Re, nel quale si sono cimentati gli studenti membri delle rispettive associazioni (tra i partecipanti eravamo presenti anche noi di Madama Louise).
Per quel che riguarda i profili organizzativi della competizione, sono state giocate sei partite da 35 minuti ciascuna così da garantire ad ogni formazione di affrontarsi una volta. La squadra che avesse avuto la meglio nelle due partite a disposizione si sarebbe aggiudicata la vittoria finale, mentre, in caso di parità in quanto a vittorie si sarebbe tenuto conto del totale dei gol segnati da ciascuna squadra.

Lo svolgimento del torneo tuttavia è stato abbastanza semplice e lineare poiché ha visto la formazione di AMREF Roma (nella quale, talaltro, abbiamo giocato noi di Madama) imporsi a scapito di Luiss LEP nella prima partita e di RadioLuiss nel match seguente, sconfitte entrambe con un secco 2-1.
Al secondo posto si sono posizionati i ragazzi di RadioLuiss che, amareggiati dopo la sconfitta nell’equilibrata sfida con AMREF-Roma, hanno rifilato uno schiacciante 5-2 alla formazione di Luiss LEP, terza classificata.

A prescindere dai risultati e dal verdetto del campo si è trattato di un evento lodevole ed entusiasmante, grazie al quale sono stati raccolti quasi €100 (trattandosi di una partita di calcetto e dovendo sottrarre dal ricavato anche l’affitto del campo, è un risultato più che soddisfacente, ndr.), i quali verranno donati al fondo di solidarietà per le vittime dei recenti sismi.

Per concludere, appare dunque opportuno sottolineare come ancora una volta lo Sport si sia dimostrato, anche nell’ambito di un’iniziativa modesta come quella che vi abbiamo appena raccontato, un veicolo semplice ed immediato per creare e rinvigorire i legami tra le persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *